Goliah > News >

Vi presentiamo il nostro campo prove!

Vi presentiamo il nostro campo prove!
  • News
Il campo prove nato dalla collaborazione tra AUTOMA ed FM Engineering

Approfittando dei lavori di costruzione e completamento dell’Edificio B presso la sede di AUTOMA nella città di Ancona, si è provveduto alla realizzazione di un campo prove di Protezione Catodica in un’area adiacente al nuovo edificio in collaborazione con FM Engineering, società di servizi per l’anticorrosione

Un campo prove a disposizione di tutti gli operatori di protezione catodica

Il campo prove ha lo scopo di simulare le possibili condizioni di protezione catodica di tubazioni metalliche interrate e di consentire l’esecuzione delle misurazioni, tanto in campo quanto con monitoraggio remoto, sugli impianti di protezione catodica e previste dalle normative nazionali, europee ed internazionali (UNI, EN, ISO, NACE).

Oltre che per corsi di formazione, aggiornamento e certificazione secondo la normativa ISO 15257:2017, questo sarà a disposizione altresì per esercitazioni e corsi della Goliah Academy: il percorso formativo e di aggiornamento continuo che AUTOMA metterà a disposizione dei propri clienti per aiutarli a sfruttare ed ottenere sempre i migliori risultati possibili dalle soluzioni di monitoraggio e telecontrollo offerte. Inoltre, questa piattaforma sarà arricchita da un tocco “internazionale” che permetterà di osservare e valutare, in un unico ambiente, le diverse soluzioni di implementazione della protezione catodica che AUTOMA ha incontrato e assorbito nelle sue esperienze in tutto il mondo.

Un’area di 600 m² per una formazione professionale nel settore della protezione catodica

Il campo prove si estende su una superficie di 600 m² (50 m x 12 m) ed è stato progettato per simulare la protezione catodica di una tubazione di diametro 6” e lunghezza 50 m (25 m con rivestimento in polietilene e 25 m con rivestimento in bitume) interrata ad una profondità di circa 1 m.
La protezione catodica può essere realizzata nelle seguenti modalità:

  • mediante un sistema a corrente impressa con dispersori in lega di Fe-Si;
  • mediante un sistema ad anodi galvanici in lega di magnesio.

Lungo il percorso della tubazione sono installate 6 postazioni di misura, in corrispondenza delle quali si trovano interrati elettrodi di riferimento fissi in rame/solfato di rame equipaggiati con uno o due coupon ciascuno (10 cm2 e 1 cm2). Questi permettono di effettuare sia misure di potenziale privo di caduta ohmica, sia misure della densità di corrente (continua e alternata), sia la simulazione di falle nel rivestimento. È presente anche un elettrodo di zinco per poter confrontare e analizzare le misure ottenute utilizzando elettrodi di tipo diverso.

Inoltre, il campo prove permette la simulazione di condizioni di interferenza tanto da corrente continua quanto da corrente alternata.

Un vero “parco divertimenti” per gli esperti di protezione catodica

Ad ogni posto di misura “standard” di tipo “Conchiglia” in cui sono riportati i cavi di misura, è affiancato un posto di misura “internazionale”. Questi comprendono:

  • “M28 test post” utilizzato in UK;
  • “Kettner Pole” utilizzato in nord Europa;
  • “Big Fink” utilizzato in USA e in Medioriente;
  • “Solar Box” prodotto da AUTOMA.

Questo prevede l’alloggiamento dei dispositivi di AUTOMA per il monitoraggio remoto della protezione catodica che insieme ai dispositivi di monitoraggio, telecontrollo e interruttori ciclici installati sugli alimentatori di protezione catodica, consentiranno anche di usufruire di una esperienza davvero interattiva della gestione della protezione catodica.

Oltre all’armadio degli alimentatori, sono stati predisposti altri due armadi di distribuzione all’interno dei quali è possibile simulare tutte le possibili condizioni di protezione catodica e di interferenza elettrica, nonché di “variare” la lunghezza totale o di parte della struttura mediante resistenze variabili.

Il campo prove per simulare le misure di protezione catodica

Per quello che riguarda le possibili misure di protezione catodica, il campo prove deve consentire la simulazione di ciò che verrebbe regolarmente effettuato in campo per il controllo delle condizioni di protezione dalla corrosione. Ciò è possibile attraverso misure elettriche di tensione, corrente e delle più comuni tecniche di misurazione nell’ambito della protezione catodica, nonché le misure di instant-off su coupon per la verifica del potenziale privo di cadute ohmiche.

Nel dettaglio, sarà possibile effettuare le seguenti misure/attività:

  • Esecuzione ed organizzazione delle operazioni di manutenzione dei dispositivi e dei componenti di protezione catodica;
  • Esecuzione, organizzazione e valutazione delle misure:
    • di controllo dell’efficienza dei dispositivi di protezione catodica;
    • per la verifica dell’efficienza dei componenti dei sistemi di protezione catodica;
    • di controllo dello stato elettrico dei sistemi di protezione catodica;
    • per il rilievo delle falle nei rivestimenti isolanti; delle interferenze da corrente continua dovute a strutture estranee; delle interferenze da corrente alternata generate dalla linea aerea ad alta tensione presente in loco.
  • Esecuzione, organizzazione e valutazione delle procedure per la localizzazione del tracciato delle strutture metalliche interrate.
Il campo prove come uno strumento di formazione continua

Il campo prove è stato ideato per permettere inoltre di:

  • Imparare a riconoscere le installazioni e le configurazioni più comuni, grazie alla presenza di punti di misura di diverso modello;
  • Impratichirsi con l’equivalenza dei potenziali d’elettrodo su scale diverse, avvalendosi di elettrodi di riferimento e sonde di potenziale di differenti tipologie;
  • Valutare:
    • la funzionalità, gli effetti interferenti e le interazioni tra impianti di protezione catodica di tipologia diversa (a corrente impressa e ad anodi galvanici);
    • gli effetti della protezione catodica su strutture con rivestimenti diversi (strutture nude, rivestimenti bituminosi o polietilenici);
    • la diversa richiesta di corrente di protezione catodica da parte di strutture poste in ambienti di posa differenti (aerazione differenziale).

Cosa aspetti? Contattaci subito per prenotare la tua sessione nel nostro campo prove insieme al tuo team!