Goliah > News >

Smart Grid per il monitoraggio remoto intelligente

Smart Grid per il monitoraggio remoto intelligente
  • News
Smart Grid by AUTOMA: insieme verso l’Industria 4.0 per il monitoraggio remoto intelligente delle reti

L’Industria 4.0 è un processo dirompente che sta cambiando l’intero sistema produttivo, e contemporaneamente anche la nostra società e le nostre vite. Industria 4.0 è interconnettività, automazione, raccolta di dati in tempo reale. È smart digital technology, machine learning, big data. La compenetrazione tra questi elementi permette alle aziende di migliorare i propri sistemi e le proprie decisioni. Ciò contribuisce a rendere le operazioni più efficienti e redditizie.
È in questo contesto che si inserisce il progetto di innovazione tecnologica Smart Grid by AUTOMA, in linea con i requisiti del Piano Nazionale Transizione 4.0. Nell’ambito delle reti di distribuzione del gas, il progetto punta allo sviluppo di una rete efficiente ed automatizzata attraverso il monitoraggio remoto intelligente.
Questo progetto nasce dalla consapevolezza di AUTOMA che la digitalizzazione dei processi sta diventando sempre più un fattore imprescindibile per essere competitivi e vincenti nel settore di appartenenza, compreso quello dell’Oil & Gas.

Il progetto Smart Grid by AUTOMA concretamente si traduce nel monitoraggio remoto delle pressioni e nella conseguente azione correttiva di regolazione sui gruppi di riduzione (regolazione dinamica delle reti).

I benefici principali

I principali vantaggi legati al progetto Smart Grid sono:

  • DIGITALIZZAZIONE, in termini di accelerazione del processo di trasformazione digitale e tecnologica sia lato Asset Management e sia lato efficienza operativa.
  • SICUREZZA, in quanto la possibilità di intervenire da remoto in caso di allarmi permette l’immediatezza d’azione in totale sicurezza.
  • RIDUZIONI DELLE EMISSIONI DI GAS SERRA, in virtù del fatto che la regolazione dinamica (modulazione) comporta una riduzione generalizzata delle pressioni, e quindi la riduzione del volume di gas naturale disperso in atmosfera sotto forma di fughe.
  • OPERATIVI, legati alla possibilità di intervenire da remoto.

Ai benefici citati si aggiungono poi tutti quelli previsti in chiave incentivi e agevolazioni fiscali. Questi da soli permettono un ritorno dell’investimento già in 4 – 5 anni:

  • Credito fiscale con lo schema Transizione 4.0 (50%);
  • Ammortamento fiscale (24%);
  • Riconoscimento in tariffa (circa 4 – 5 % annuale).

Il progetto Smart Grid by AUTOMA genera quindi rendimenti sostenibili nel breve e nel lungo periodo, in linea con i temi ESG (Environmental, Social, Governance). Questi rappresentano una componente fondamentale dei processi di investimento dei clienti di AUTOMA.

La soluzione tecnica

Il progetto Smart Grid by AUTOMA si basa sulla soluzione GOLIAH® che integra la gestione delle pressioni, dell’odorizzante e della protezione catodica in un’unica piattaforma. Questa è composta da una parte tangibile, costituita da datalogger installati in campo e da dispositivi per la regolazione remota, e una parte intangibile costituita da un software che segue un vero data driven approach: azioni correttive (regolazione) basate sulle effettive misure raccolte dal campo (monitoraggio).

Il telecontrollo dei Gruppi di Riduzione Finale e il monitoraggio remoto dei punti di fondo rete (UNI 11631) permettono di avere a disposizione tutti i dati necessari per determinare le dovute azioni correttive (regolazione dinamica della rete). La tecnologia proposta da AUTOMA per il monitoraggio remoto ed il telecontrollo si basa sui dispositivi, datalogger e RTU, della famiglia GxP.

Questi dati sono poi gestiti e governati dallo SCADA AUTOMA che incorpora funzionalità specifiche per la regolazione dinamica. L’azione correttiva conseguente si realizza invece con la tecnologia brevettata GOLEM by AUTOMA che permette la regolazione remota del gruppo di riduzione.

Al crescere della complessità dei sistemi gestiti e delle funzionalità implementate può addirittura rendersi necessaria l’introduzione di una logica basata su algoritmi neurali e Intelligenza Artificiale.

Un sistema interconnesso ed intelligente

La norma UNI/TR 11631 obbliga ad una valutazione dello stato di efficacia della distribuzione del gas nella rete attraverso un algoritmo che ha come input le letture dei valori di pressione lungo tutta la rete di distribuzione.

I dati non sono più limitati ai soli GRF, bensì devono essere raccolti anche nei punti a maggior rischio di non conformità con i valori minimi di pressione da garantire all’utenza finale (punti di fondo rete o di fine linea).

I dispositivi necessari a questa implementazione sono dei datalogger, che affiancati alla tecnologia di regolazione GOLEM, permettono di rendere il sistema interconnesso e intelligente:

  • Interconnesso per il monitoraggio e telecontrollo delle pressioni sui punti critici e sui GRF;
  • Intelligente perché i dati raccolti dal campo vengono analizzati, combinati e correlati per identificare l’azione correttiva da realizzare con il GOLEM (regolazione dinamica).

La soluzione proposta da AUTOMA risulta quindi perfettamente in linea con i requisiti previsti per i progetti del Piano Transizione 4.0. Ovvero: componenti, sistemi e soluzioni intelligenti per la gestione, l’utilizzo efficiente e il monitoraggio dei consumi energetici e idrici e per la riduzione delle emissioni.

Per ulteriori informazioni sul progetto Smart Grid by AUTOMA, contattaci all’indirizzo sales@byautoma.com